Giorgio Tesi Group lancia una nuova rivista sul vivaismo. Oggi la presentazione di redazione e contenuti.

11/04/2013

E’ stata presentata oggi presso la Sala Terzani della Biblioteca San Giorgio di Pistoia la rivista Aboutplants edita dalla Giorgio Tesi Group. Aboutplants sarà una rivista web che conterrà tutte le informazioni relative al settore del vivaismo e alle sue relazioni con il mondo dell’ambiente, dell’architettura, della ricerca, della qualità della vita, della sperimentazione e delle istituzioni. La rivista sarà tradotta anche in inglese e promossa in tutto il mondo. Presente all’iniziativa il Presidente della Camera di Commercio, Stefano Morandi. Direttore della rivista sarà Emanuele Begliomini, agrotecnico ed ex direttore dell’Associazione Vivaisti Pistoiesi. “Aboutplants sarà on line dal 15 maggio 2013. – dice- Oggi abbiamo presentato l’idea e la redazione. Puntiamo a una rivista che possa diventare anche un luogo d’incontro per tutti coloro che ruotano attorno al vivaismo, operatori, appassionati, esperti, tecnici. Al centro deve esserci la cultura della pianta,  i valori che essa possiede, il suo rapporto con la vita delle persone e con lo sviluppo dell’ambiente in cui si vive”.

L’obiettivo è che diventi il luogo dove tutto il mondo che ruota intorno al vivaismo possa confrontarsi a 360 gradi. La nascita avviene nel luogo ideale ovvero a Pistoia Capitale Europea del Verde. La coltivazione delle piante è al centro degli argomenti di una discussione che coinvolge le fasi prima e dopo la sua vendita. “Per questo – continua Begliomini - abbiamo instaurato rapporti con coloro che si confrontano con la filiera vivaistica, dal mondo della ricerca a quello del reperimento di materiale tecnico e professionale compresa tutta la parte normativa. Oggi sono qui rappresentanti del CNR, dell’Università, dell’associazione Italiana Architetti del Paesaggio, dell’Ordine degli Agronomi e degli Agrotecnici, della Fondazione Nazionale Carlo Collodi e del mondo delle istituzioni. Saranno nostri partner in questa avventura e li ringrazio perché con loro siamo certi di realizzare una rivista di altissimo profilo dal punto di vista della competenza e dei contenuti”.

La redazione, oltre al direttore Begliomini, è composta da:

- Enrico Martini, Docente di Botanica - Università di Genova

- Patrizia Sacchetti, Entomologa, Docente all’Università di Firenze

- Andrea Santini, Patologo, ricercatore del CNR-Istituto di Protezione delle Piante Firenze

- Francesco Ferrini, Presidente Corso di Laurea Scienze Vivaistiche Ambiente e gestione del verde

- Renato Ferretti, Dirigente area pianificazione territoriale della Provincia di Pistoia

- Fabrizio Poggiani, Commercialista Tributarista 

- Roberto Morinilli, Titolare GAIA Italy esperto in ricerca europea

- Marco Cei, Agronomo, consigliere toscano Associazione Italiana Architetti Paesaggisti

- Carlo Vezzosi, Agronomo, Ex preside Istituto agrario De Franceschi, Pistoia

- Lorenzo Vagaggini, Presidente ordine degli Agronomi di Pistoia

- Lorenzo Marchionni, avvocato, esperto in diritto agrario

- Edoardo Sciutti, segretario Associazione Nazionale Vivaisti Esportatori

- Fabio Fondatori, responsabile marketing e comunicazione Giorgio Tesi Group

- Alessandro Meoni, AIB broker, assicuratore specializzato in coperture da calamità naturali in agricoltura

- Francesco Paolo Nicese, professore dell’università di Firenze

- Alessio Toccaceli, responsabile delle traduzioni

- Nicolò Begliomini, Art Director

“Per la Giorgio Tesi Group questa è una nuova sfida - afferma Fabrizio Tesi, legale rappresentante della Giorgio Tesi Editrice - AboutPlants diventerà così un nuovo valore aggiunto per la Giorgio Tesi Group. Come lo è Naturart, la rivista che da due anni promuove in tutto il mondo le eccellenze artistiche, culturali, economiche e architettoniche della provincia di Pistoia. Sono due prodotti pensati dai nostri collaboratori e professionisti e sostenuti da aziende partner che colgo l’occasione per ringraziare. Noi crediamo in un modello di azienda che affianca al business un impegno sincero su diversi fronti (cultura, turismo, editoria, sociale). Non lo abbiamo letto sui manuali di impresa. Ci viene spontaneo e dal cuore. Perché siamo parte di una comunità che amiamo e siamo felici se riusciamo a contribuire a farla crescere”.




Torna Indietro