Premio Giorgio Tesi Junior - Seconda Edizione 2014


Premio Giorgio Tesi Junior - Seconda Edizione 2014

29 Aprile Sala Maggiore Palazzo Comunale

 

Partecipanti n. 299 ,frequentanti scuole degli Istituti Comprensivi del Comune di Pistoia

Elenco dei premiati al concorso di poesia sul tema “L’acqua”:

 

Sezione Classe 5 elementare

Primo classificato : Amine El Kiovi , Scuola Fucini

Secondo classificato: Marta Tesi, Scuola Fucini

Terzo classificato: Chiara Avino , Scuola Collodi

Sezione Classe I Media

Primo classificato: Davide Baccini , Scuola Raffaello

Secondo classificato : Emma Capecchi , Scuola Raffaello

Terzo classificato: Matilde Amorosi, Scuola Raffaello

Sezione Classe II Media

Primo classificato: Alessandro Noci, Scuola Marconi

Secondo classificato: Silvia Baldassarri , Scuola Marconi

Terzo classificato: Ilaria Gaiffi, Scuola Marconi

Sezione Classe III Media

Primo classificato: Marta Caponnetto, Scuola Cino da Pistoia

Secondo classificato: Sara Matulli , Scuola Raffaello

Terzo classificato: Matilde Chiavacci, Scuola Raffaello

 

Sono intervenuti l’assessore alla cultura e istruzione del Comune di Pistoia Elena Becheri e il presidente della Fondazione Giorgio Tesi Onlus Fabrizio Tesi. L’assessore ha sottolineato il grande valore educativo e formativo della poesia e ancor più il tema dell’acqua, così importante per la nostra vita quotidiana e per l’ambiente. Ha ringraziato la fondazione per l’impegno manifestato con questo concorso e tutti i presenti dai bambini ai docenti in particolare e i genitori. La sala Maggiore era al completo, uno scenario di attenzione e gioia, soprattutto durante la lettura delle poesie, così belle ed emozionanti. Fabrizio Tesi oltre a ringraziare tutti quelli che hanno reso possibile questo concorso, ha puntualizzato il ruolo dell’acqua per l’ambiente e l’agricoltura da un lato e la straordinaria originalità dei lavori presentati dai bambini, molto sensibili a questo tema. L’evento è stato arricchito da un gruppo di quattro allievi della classe di flauto della Scuola Mabellini.




Torna Indietro